Studio Palmisano

Il diritto dell'ambiente, il diritto penale del lavoro, la responsabilità medico – sanitaria, il diritto penale dei giochi e delle scommesse, nonché, in chiave preventiva, la sicurezza sul lavoro e gli adempimenti gravanti sulle persone giuridiche ai sensi della legge 231\2001 (codice etico, modello di organizzazione, gestione e controllo....), sono materie accomunate fondamentalmente da un elemento: esse costituiscono un illuminante esempio dell'incidenza delle determinanti, in senso lato, ambientali sui livelli di qualità della vita delle persone, sulla loro stessa salute, nella società occidentale; quella che è stata definita da uno studioso tedesco "la società del rischio."

Esse, per qualità e quantità degli interessi e dei diritti che vi sono sottesi, costituiscono l'autentica frontiera del diritto penale del terzo millennio.

Lo Studio Palmisano si occupa prevalentemente di queste materie.
Sul livello qualitativo con cui questo Studio svolge questa attività, si lasciano valutare gli assistiti che hanno beneficiato delle nostre prestazioni professionali.

ustica

USTICA: i costi di una strage

on . Postato in Blog

Ustica: dopo anni di muri di gomma, la sentenza della Cassazione individua le cause, ma non i responsabili, dello scoppio; quanto meno le vittime otterranno il risarcimento. Tuttavia, i cittadini italiani hanno subìto i costi della scelta (politica), da parte dello Stato, di impugnare sino in Cassazione una condanna che già era scontata in primo grado.

"E' abbondantemente e congruamente motivata la tesi del missile."
Questa la motivazione della terza sezione civile della Corte di Cassazione, nella sentenza n. 1871 del 28.01.2013 che ha chiuso, dopo 33 anni, l'estenuante procedimento giudiziario relativo alla strage di Ustica; almeno quello inerente le responsabilità civili dello Stato italiano da omesso controllo e omessa tutela della vita dei passeggeri che volavano, a bordo dello sventuratissimo DC9 Itavia, nello spazio aereo italiano.

referto medico

L’obbligo di referto nelle malattie professionali: istruzioni per l’uso.

on . Postato in Blog

L'esigenza di una tutela sempre più efficace e preventiva della salute dei lavoratori rende il referto uno strumento imprescindibile, anche se, come emerge dalla pratica, ancora troppi operatori sanitari mostrano scarsa "confidenza" con questo.

In generale

La normativa che regola questo istituto si trova sia nel codice penale che nel codice di procedura penale. Sui principali elementi costitutivi dell'obbligo di referto e del conseguente reato di omissione di referto, quando il primo non venga adempiuto o venga adempiuto in ritardo, non vi sono incertezze nelle relative pronunce giurisprudenziali.

Destinazione ignota. Di sicuro, lontano dall’Europa.

on . Postato in Blog

bonifiche

 

Nella logica classica si chiama "principio di non contraddizione": non si può affermare, con riferimento allo stesso oggetto e contemporaneamente, una certa proposizione e un'altra di segno contrario alla prima, pretendendo che entrambe siano vere allo stesso tempo. E, soprattutto, pretendendo che chi ascolti ci creda.

In ambito giuridico, la trasposizione di quell'assunto si chiama "principio di unitarietà dell'ordinamento": le varie branche di un sistema normativo devono esser tra loro armonizzate nei fini, devono, cioè, perseguire gli stessi complessivi obiettivi di politica del diritto, per quanto di rispettiva competenza dei vari ambiti del sistema stesso.


Nello scorso dicembre, il Governo ha emanato il decreto 145\2013

annullamento matrimonio

Pregiudizialità tra processo penale e civile: quali obblighi ha il coniuge se il matrimonio è nullo?

on . Postato in Blog

L' art. 3 c.p.p. disciplina le cosiddette questioni pregiudiziali: si tratta di questioni che si pongono in una posizione di priorità logico-giuridica rispetto ad un'altra, la quale è detta, perciò, dipendente.
Esse emergono nell'ambito di un processo penale quando la decisione del processo medesimo dipenda dalla risoluzione di una controversia civile, ad esempio, sullo stato di famiglia o di cittadinanza.
In questi casi il giudice, se la questione è seria e se l'azione a norma delle leggi civili è già in corso, può sospendere il procedimento penale in attesa dell'esito di quello civile.

Foto Vai

Photogallery

Visita la photogallery

Videogallery Vai

Videogallery

Visita la videogallery

Media Vai

Media

Visita la sezione media

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere informato sulle nostre attività.

Servizi

  • Consulenza
  • Difesa giudiziale
  • Assistenza stragiudiziale
  • Docenze e divulgazione

Contattaci

Via Bissolati, 26
72015 Fasano (Br)

Mappa
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Google Plus