Animali: la protezione dal dolore!

 

Gli animali hanno diritti fondamentali.

Il che vuol dire che i loro "proprietari" hanno obblighi corrispondenti.

Quei diritti sono tutelati anche penalmente.

Di conseguenza, la violazione di quegli obblighi può costituire reato.

Questo vale anche per gli uccelli in gabbia.

E' quanto rammenta una recente sentenza della Corte di Cassazione che ha confermato la condanna di uno strano "amante degli animali", uno che deteneva "un gufo all'interno di una gabbia dalle dimensioni particolarmente ridotte rispetto alla sua stazza, tale da non consentirgli neppure la piena apertura delle ali, né una sia pur modesta possibilità di movimento anche in ragione della presenza di un treppiede e di trespoli al suo interno che ne restringevano ulteriormente il campo, e senza che le condizioni igieniche della vaschetta per l'acqua gli consentissero la pulizia delle piume." (Cass. Sez. III 9 ottobre 2017, n. 46365)

Il dato giuridicamente e culturalmente più interessante della vicenda è costituito dalle due condizioni alle quali si integra il reato di detenzione vietata previsto dal codice penale, ribadito anche in questo caso dai supremi giudici: l'incompatibilità dello stato di detenzione degli animali con la loro natura e l'idoneità della medesima a provocare ad essi gravi sofferenze, anche in assenza di lesioni fisiche patite da questi (in tal caso, potrebbe scattare il più grave delitto di maltrattamento).

Insomma, provocare dolore gratuito a un animale - per crudeltà, sciatteria, capriccio - è reato; anche quando si tratti di dolore solo "morale".

E' una buona notizia.

Come sempre, quando il diritto penale può servire a limitare il dolore dei soggetti deboli, umani o animali che siano.

Avv. Stefano Palmisano.

Foto Vai

Photogallery

Visita la photogallery

Videogallery Vai

Videogallery

Visita la videogallery

Media Vai

Media

Visita la sezione media

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere informato sulle nostre attività.

Servizi

  • Consulenza
  • Difesa giudiziale
  • Assistenza stragiudiziale
  • Docenze e divulgazione

Contattaci

Via Bissolati, 26
72015 Fasano (Br)

Mappa
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Google Plus